14,15 e 16 novembre 2019
12,13 e 14 dicembre 2019

50 crediti formativi ECM

Fare Ortodonzia Funzionale significa fare trattamenti quanto più precoci possibile, prima comunque del completamento della permuta. La gestione dell’occlusione
interagisce infatti con lo sviluppo del modello scheletrico e il riabilitarsi di un corretto pattern occlusale induce ad uno sviluppo eugnatico. Le tecniche di RNO presuppongono un approccio al paziente con criteri di diagnosi e di terapia differenti da quelli usualmente adoperati.
Infatti la corretta interpretazione clinica dello sviluppo dell’apparato stomatognatico consente di poter comprendere come avvenga una crescita fisiologica e come una
carente stimolazione masticatoria sia causa, nel tempo, di iposviluppo della bocca.
Solo il recupero di una corretta funzione garantirà lo stimolo necessario sulle strutture neuromuscolari per uno sviluppo fisiologico e la permanenza in uno stato di salute
e di benessere. Solo il precoce ristabilimento dei normali contatti intercisivi farà si che l’accrescimento compensatorio della regione alveolare inferiore e superiore sia corretto.
L’ortodontia intercettava ha pertanto come obiettivo del trattamento “la funzione masticatoria corretta” che si potrà ottenere solo con un approccio diagnostico differente.
L’ individuazione del tipo di masticazione, l’osservazione della sua congruità, uno studio più accurato della “funzione”, la corretta lettura del “rapporto tra forma e funzione” sono infatti i principali obiettivi diagnostici da raggiungere
per ottenere il corretto funzionamento del sistema stomatognatico. I trattamenti ortodontici devono avvalersi dell’utilizzo di nuove apparecchiature, capaci di esercitare
un’eccitazione neutrale “mirata” solo ad alcuni distretti della bocca e di indurre un’azione specifica sulla muscolatura; di correggere i vettori di crescita ossea patologici e di ottenere nuovi “stimoli di crescita”, capaci di dare una corretta funzione masticatoria che dovrà essere accuratamente preservata nel tempo anche, quando necessario, per mezzo della costruzione di manufatti protesici in grado di garantire nel tempo la corretta cinematica mandibolare e la fisiologica masticazione alternata bilaterale.


E’ possibile usufruire di uno sconto di € 300 e ottenere 100 crediti ECM, iscrivendosi sia a questo corso che al Corso teorico e pratico di riabilitazione neuro-occlusale ad indirizzo ortopedico funzionale.

Scheda informativa del corso

Dr. Edoardo Zaffuto

Laureato in Odontoiatria e Protesi Dentaria. Perfezionato in Posturologia.
Medico esperto in Omeopatia, Omotossicologia e Discipline Integrate con diploma conseguito presso la GUNA – A.I.O.T. Milano.
Diplomato in Elettroagopuntura secondo Voll. Socio ordinario AIPP. Socio attivo AIG. Relatore a congressi nazionali internazionali. Autore di articoli riguardanti la disciplina dell’R.N.O pubblicati su riviste specialistiche.

Sdt Patrizio Evangelista

Inizia la sua attività presso lo studio del Prof. Bruno Genone consolidando la sua formazione dai più grandi funzionalismi e meccanicisti quali: Frankel, Bimler, Planas, Rickets, Mc Namara etc. Il suo laboratorio
Orthonet è da anni interlocutore privilegiato della AIPP. Relatore, Docente e articolista specializzato consegue nel 2012 presso l’Università dell’Aquila il
Diploma di Specialista in Tecnica Ortodontica.

il programma

1° Modulo:
La semeiotica ATM e le patologie articolari anteriore e sposteriore

I giorno, ore 9,00-18,30
– Il paziente disfunzionale e il rapporto funzionale tra l’Occlusione e le ATM
– La semeiotica clinica sul paziente disfunzionale
– La patologia articolare anteriore: diagnosi e trattamento:
Ipermobilità condilare
Lussazione condilo-discale anteriore
Aspetti generali di trattamento e scelta del CPT
II giorno, ore 9,00-18,30
– Gli appparecchi funzionali adoperati nel trattamento della patologia articolare anteriore
– La patologia articolare posteriore: diagnosi e trattamento:
Lussazione condilo-discale posteriore
Sub-lussazione condilo-discale posteriore
– Le urgenze gnatologiche
– Casi clinici
III giorno, ore 9,00-13,30
– La stabilizzazione neuromuscolare
– La stabilizzazione articolare
Esercizi isometrici/Esercizi isotonici

2° modulo:
Il dolore extracapsulare e le terapie di accompagnamento

I giorno, ore 9,00-18,30
– Le terapie complementari convenzionali dei disturbi ATM
– Cenni di trattamento non convenzionale dei disturbi ATM
– Le fratture mandibolari: diagnosi e terapia in OFM
– Il dolore extracapsulare
II giorno, ore 9,00-18,30
– La cerniera C0-C1-C2: anatomia, fisiologia, patologia, diagnostica clinica e strumentale
– Le cefalee meccaniche, vascolari, infiammatorie, tossiche, pediatriche
– La Parafunzione e il Bruxismo
– La De-programmazione cranio-mandibolare
– Casi clinici
III giorno, ore 9,00-13,30
– La Ri-programmazione neuro-muscolare
Con gli apparecchi funzionali
Con l’Iperboloide
Con la Fisioterapia Cranio-Cervico-Mandibolare
– Casi clinici

Costo del corso 

€ 1800 + iva 
50 crediti formativi ECM
 

Modalità di pagamento 

Acconto all’iscrizione € 400+iva
Saldo € 1400 +iva
L’acconto versato al momento dell’iscrizione non potrà essere rimborsato in caso di
mancata partecipazione.

Coordinate bancarie

Beneficiario: DENTAL CAMPUS srl
Banca UNICREDIT Filiale n. 02425
IBAN: IT98W0200837353000104008132
Causale: Corso RNO-OF

 

Richiedi informazioni sul corso